9 Aprile 2020: Villaggio Leumann e Castello di Rivoli

Stampa

Nell'ambito del corso Archeologia industriale tra memoria storica e futuro, Mercoledì 9 Aprile UniAuser Genova organizza la visita al Villaggio Leumann di Collegno e al Castello di Rivoli, oggi Museo di Arte Contemporanea.

Termine per l'iscrizione  25 marzo 2020

Castello di Rivoli - Museo di arte contemporanea

Già fortificazione , divenne residenza sabauda dalla fine del Cinquecento, con progetti di Ascanio Vitozzi e di Carlo e Amedeo Castellamonte. Dopo varie vicende, non ultimi i danni della Seconda Guerra Mondiale e la trasformazione di quanto era rimasto di una sala da gioco nel primo dopoguerra, venne abbandonato per rinascere a nuova vita nel 1984. Il  progetto di restauro, a cura dell’architetto torinese Andrea Bruno, fu conservativo per i ruderi e innovativo per gli interventi contemporanei. Il castello è oggi un'importante sede di mostre e, nella sua collezione permanente, ospita opere dei più noti e importanti artisti contemporanei, nonché la collezione Cerruti, che permette al visitatore di dialogare con le più ardite opere d’avanguardia e con le opere dei secoli passati.

Villaggio Leumann

Realizzato dall’imprenditore cotoniero Napoleone Leumann all’inizio del Novecento su progetto dell’arch. Fenoglio, è uno dei casi nei quali la munificenza e l’interesse sociale dell’industriale fanno si che non ci si preoccupi solo di costruire la fabbrica, ma si voglia creare anche una comunità sociale nella quale il benessere delle maestranze venga altrettanto considerato. Nascono così le case per i lavoratori, la scuola, la mensa, servizi assistenziali e la stazione ferroviaria, in un progetto che accomuna questo insediamento ad altri esempi italiani quali Crespi d’Adda e Il villaggio Rossi (lane) a Schio, Vicenza.

Come partecipare

La partecipazione per i non-soci inGE prevede l'iscrizione a UniAuserGenova attraverso le informazioni che trovate nella locandina a questo link.

Per i soci inGE: alla luce della convenzione tra la nostra associazione e UniAuser Genova, quest'ultima riserva 10 posti per gli associati inGE, esenti da iscrizione annuale a UniAuserGenova, ma comprendenti il rimborso delle spese vive. A partire dall' 11 posto, tutti dovranno iscriversi ad UniAuser Genova secondo sue modalità di iscrizione annuale.

In entrambe i casi, sarà necessario compilare il modulo UniAuser Genova per confermare e finalizzare la partecipazione.

Scarica la locandina e scrivi entro il 25 marzo 2020 a info@inge-cultura.org indicando nome, cognome, codice fiscale, email e numero di telefono. Provvederemo a passare i nominativi agli organizzatori UniAuser.

Se non sei ancora socio inGE e vuoi diventarlo, scrivici e compila il modulo di iscrizione . La quota associativa inGE è di 20 Euro per 12 mesi e diventando socio:
_hai accesso a questa area, sul sito, dove carichiamo testi e informazioni riservati ai soci;
_partecipi gratuitamente alle iniziative inGE che non prevedano costi o rimborsi spese
_hai sconti su pubblicazioni e iniziative di settore e/o di alcuni partner

Ulteriori informazioni sulla visita

  • Disponibilità massima 30 posti. (N° minimo per la realizzazione 20 iscritti)
  • Termine per l’iscrizione: 25 marzo 2020
  • Costo di partecipazione spese vive: 50 € da versare al momento dell’ iscrizione. (la cifra potrà diminuire in funzione del reale numero di partecipanti, il cui eventuale rimborsoavverrà durante lo svolgimento dell’evento).
  • La somma versata comprende: trasferimenti in pullman riservato, biglietti d’ingresso, visite guidate, assistenza organizzativa e culturale da parte dei volontari UniAuser Genova
  • La somma versata NON comprende: il pranzo, le mance, gli extra e quanto non indicato come incluso
  • Durata: intera giornata
  • Si raccomanda di avere con sé per tutta la durata del tour: documento di identità, tessera sanitaria e tessera Auser, in corso di validità
  • Agli iscritti sarà fornito in tempo utile il programma dettagliato (orari, punti d’incontro, ecc.)

I commenti sono chiusi

error: Contenuto protetto!