Lanterna di Genova

Stampa

In questa pagina, inGE propone il testo integrale della Cartolina relativa alla Lanterna di Genova, edita per il Festival Zones Portuaires Genova 2017.

"XII sec., ricostruita nel 1543

La rocca di 40 metri su cui svetta il monumento simbolo della città è quanto resta oggi del promontorio di “Capo di Faro”, dove sorgeva un’antica torre di guardia, conosciuta come Lanterna da quando (1326 c.) vi fu collocato un fanale “dove bruciava fissa una lampada ad olio per segnale dei naviganti”.
E’ costruita in pietra naturale, a due ordini di sezione quadrata, con terrazze sporgenti sul primo e sul secondo ordine. L’aspetto attuale è quello della sua ricostruzione nel 1543 - dopo che la torre, inglobata nella fortezza della Briglia, era stata bombardata per cacciarne gli occupanti francesi - ma la struttura a due piani compare già sulla copertina del manuale dei “Salvatori del Porto e del Molo”del 1371.
La Lanterna è stata da alcuni anni inserita nel contesto urbano grazie a una passeggiata, da cui si possono agevolmente osservare, dall’alto, le operazioni portuali . Il percorso parte dal luogo dove si trovava la vecchia Porta della Lanterna, prosegue a sbalzo lungo ciò che resta delle mura seicentesche e raggiunge la rampa di accesso al faro e alle fortificazioni mediante un ponte, che scavalca il tratto dove le mura sono state demolite per far posto alla Sopraelevata del Porto."

G.R.D.B.
F. PODESTA’ Il Porto di Genova, E. Spiotti Editore, Genova, 1913, pp. 344-374
Cfr. G. ROSATO Di molo in molo. Mezzi, attrezzature, edifici del Porto Antico di Genova. In corso di pubblicazione.

Didascalia e Referenze immagine: Il porto e la Lanterna, oggi. Guido Rosato © Palazzo Reale 

I commenti sono chiusi